RILASCIO MARCHIO

Sintetica descrizione delle attività professionali di riferimento
Associati ora

RILASCO MARCHIO

Sintetica descrizione delle attività professionali di riferimento

ATTIVITÅ DI RIFERIMENTO

Formatori ed i Consulenti rappresentati da Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia operano in forma individuale, in forma associata, societaria, cooperativa o nella forma del lavoro indipendente nel campo della formazione e della consulenza a favore di imprese ed Enti, in una prospettiva di sviluppo professionale ed organizzativo. In particolare, si declinano le seguenti figure rappresentate dalla stessa Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia:

FORMATORI

Formatore:

svolge attività d’insegnamento e formazione presso aziende ed Enti, finalizzata allo sviluppo delle conoscenze multidisciplinari e delle abilità comportamentali inerenti al consolidamento ed allo sviluppo del ruolo professionale;

Progettista della formazione:

opera nel campo della formazione finanziata, istruendo ogni fase dell’iter, fino alla presentazione delle richieste alla gestione dei progetti, compresa la rendicontazione;

Esperto di formazione:

si occupa della ricerca delle risorse economiche per i progetti formativi, nonché delle fasi del processo formativo stesso, dell’analisi del fabbisogno, della progettazione didattica, della realizzazione della formazione e della valutazione dei risultati;

Tutor di formazione: 

opera all’interno della formazione, in base ad uno specifico progetto, accompagnando i discenti nel processo di apprendimento e mediando tra le loro esigenze con quelle dei docenti. Si distingue il Tutor d’aula, il Tutor aziendale ed il Tutor FAD.

CONSULENTI

Consulente di organizzazione:

eroga servizi di assistenza e consulenza presso aziende ed Enti sui processi strategici, organizzativi ed operativi;

Progettista della formazione:

opera nel campo della formazione finanziata, istruendo ogni fase dell’iter, fino alla presentazione delle richieste alla gestione dei progetti, compresa la rendicontazione;

Consulente di PMI: 

eroga servizi di consulenza di organizzazione, con una specializzazione sulle problematiche delle piccola e media imprese, al fine di supportarne l’evoluzione organizzative e manageriale

Consulente generativo: 

promuove lo sviluppo delle potenzialità di crescita individuale e di sviluppo professionale, nei confronti dei singoli o dei gruppi.

Criteri di qualificazione professionale (Art. 7, Legge 14 gennaio 2013, n. 4)

In attuazione dell’Art. 7 della Legge 14 gennaio 2013, n. 4, Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia ha stabilito i criteri e gli standard qualitativi e di qualificazione, richiesti per rilascio delle attestazioni professionali, previste ai sensi degli Art. 5, 7 e 8 della Legge 4/2013 (Allegato 1).

Le richieste per il rilascio dell’autorizzazione all’utilizzo del marchio FDP degli iscritti devono essere presentate presso le sezioni regionali di appartenenza e, successivamente, il Presidente di queste ultime provvederà, previa verifica preliminare dei requisiti e della attestazioni professionali degli iscritti, ad inoltrare formale richiesta, con parere motivato alla Presidenza Nazionale, per il rilascio dell’attestato.

Il Consiglio Direttivo, sulla base della valutazione di ogni specifica richiesta, definisce la categoria di collocazione del richiedente e le eventuali necessità formative, considerando, oltre ai criteri del presente documento, eventuali ulteriori meriti distintivi del richiedente nell’ambito della propria esperienza lavorativa e/o professionale.

Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia si riserva la facoltà di riformulare e/o variare, in qualsiasi momento, i presenti criteri e standard professionali richiesti che saranno, comunque, oggetto di revisione sulla base della valutazione di una prima applicazione e di eventuali proposte migliorative della loro efficacia.

Presentazione della richiesta da parte degli iscritti

Il richiedente, al fine dell’ottenimento dell’autorizzazione all’utilizzo del marchio da parte di Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia, deve inviare presso la sede della Sezione Regionale apposita domanda, corredata dal proprio curriculum vitae e da apposita documentazione, al fine di comprovare la propria rispondenza professionale ai criteri di qualificazione (titoli, attestazioni del datore di lavoro, lettere ufficiali di incarico, contratti, ecc.).

Tutte le dichiarazioni in merito al possesso dei requisiti, ivi comprese quelle contenute all’interno del curriculum vitae, devono essere rese ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. ed accompagnate da un’apposita dichiarazione con la quale si autorizza espressamente Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia al trattamento dei dati e delle informazioni personali, al fine della richiesta di attestazione in argomento e ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. Per ogni titolo conseguito (di studio, professionale, formativo, ecc.) è necessario fornire copia fotostatica degli attestati ottenuto o, in alternativa, idonea autocertificazione redatta sempre ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i.

Tutte le autocertificazioni devono essere dettagliatamente compilate indicando i periodi di riferimento (data inizio e fine), il nome, l’indirizzo ed il recapito telefonico dell’organismo erogatore (Università, Ente, Istituto, ecc.), il numero di registrazione dell’attestato (partecipazione/idoneità) e la votazione finale, ove presenti.

Federazione dei Professionisti Associazione Confimprese Italia si riserva di verificare e richiedere conferma per iscritto agli Ente ed alle Aziende, mediante la veridicità delle autocertificazioni, anche tramite richiesta all’iscritto di ulteriore documentazione integrativa e/o chiarimenti o, inoltre, mediante convocazione diretta, nell’ambito della valutazione della richiesta presentata.